VIVISEZIONE

fonte

AIR CANADA NON TRASPORTERA’ PIU’ PRIMATI DESTINATI ALLA SPERIMENTAZIONE.

Dopo due anni di battaglie legali, da oggi, AirCanada non trasporterà più primati destinati alla vivisezione. La richiesta di aderire ad uno standard ormai diffuso tra le compagnie aeree è stata finalmente accettata dalla Agenzia di Traporti Canadesi (CTA).

All’inizio del 2011 l’associazione BUAV aveva scoperto e reso pubblico un carico di 48 macachi dalla Cina ad un laboratorio della Queen’s University, effettuato su un volo AirCanada.

Di fronte alle proteste, la compagnia aveva deciso di cessare questi trasporti e unirsi ad una crescente schiera di compagnie aeree che non effettuano più carichi per i vivisettori, ma la CTA aveva bloccato la situazione di fronte alle osservazioni di università e centri di ricerca che giudicavano questa scelta “discriminatoria”.

Ora, che la CTA ha ritenuto giusta e applicabile la politica di AirCanada, c’è un vettore in meno per i vivisettori.

Questo è un problema impellente soprattutto per gli allevatori dei Caraibi e delle Barbados, che dopo aver perso una dopo l’altra tutte le compagnie aeree avevano come ultima scelta solo AirCanada. Sappiamo per esempio che, a spingere la CTA verso un’imposizione di questi trasporti, è stato il signor Jean Balau del Barbados Primate Research Center.

La stagione dei voli dai Caraibi della compagnia canadese è alle porte, e non ci poteva essere momento migliore per una fine alla tratta di primati da quelle isole.

La lotta contro il trasporto di animali è di vitale importanza per il movimento antivivisezionista, soprattutto per quanto riguarda i primati, che provengono direttamente dai loro paesi d’origine e non possono essere riprodotti in cattività senza perderne caratteristiche genetiche.

 

Approfondisci l’argomento consultando l’articolo principale
Fonte:
Argomenti trattati: Le notizie della Lega del Cane
Altre informazioni inerenti VIVISEZIONE: , Sara, http://www.legadelcane.org/feed/, LEGA NAZIONALE PER LA DIFESA DEL CANE, LEGA NAZIONALE PER LA DIFESA DEL CANE

Share this post:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Related Posts

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi