SALERNO

fonte

Sequestrato canile abusivo in un’operazione congiunta tra Polizia Municipale e Lega Nazionale per la Difesa del Cane.

Grazie ad un’azione congiunta tra, Lega Nazionale per la Difesa del Cane e Asl Salerno 2 è stato posto sotto sequestro un canile abusivo dove venivano detenuti 9 cani di razza “Segugio Istriano” costretti a vivere in condizioni drammatiche.
Gli animali – tra cui diverse fattrici – costretti a vivere in condizioni igienico-sanitarie terrificanti, erano detenuti in spazi angusti e maleodoranti invasi da escrementi e realizzati con materiali di fortuna, costituiti da lamiere, materiali ferrosi vari e parti di plastica, completamente esposti alle intemperie, con basamento in terra fangosa e cucce costituite da bidoni di plastica, per la maggior parte fatiscenti. Oltre ad essere infestati da ectoparassiti, nonostante le basse temperature, alcuni di loro presentavano anche vistose lesioni sul corpo.
Per i “titolari” della struttura abusiva in cui vivevano questi “detenuti” a quattro zampe, è scattata la denuncia per maltrattamento di animali da parte della Polizia Municipale di Salerno, capitanata dal Tenente Carmine Novella, mentre i cani, come in altre operazioni di polizia, sono stati dati in affido giudiziario alla Lega Nazionale per la Difesa del Cane di Salerno che ha provveduto immediatamente a sottoporli a visita veterinaria e prestare le cure del caso.

“Purtroppo questi cani sono molto spaventati e il loro recupero si prevede lento e faticoso. – afferma Antonella Centanni Presidente della LNDC sez. di Salerno – L’Associazione porterà avanti l’ennesima battaglia legale, costituendosi come persona offesa nell’instaurando procedimento penale, affinché i responsabili di tali reati siano puniti con una pena esemplare. Ringraziamo la Polizia Municipale di Salerno per la solerzia e la professionalità con cui da sempre conducono le operazioni volte a reprimere tali reati.”

“I controlli che effettuiamo – sostiene Carmine Novella Tenente della Polizia Municipale di Salerno – sia su segnalazione sia come vigilanza sono volti a reprimere questo tipo di reati, ma anche a far comprendere che chi detiene animali per qualunque scopo, sia d’affezione o per allevamento, deve accudirli in maniera adeguata e secondo quanto prescrive la legge. Fondamentale è la collaborazione con la Lega Nazionale per la Difesa del Cane di Salerno che ha sempre dimostrato grande competenza non solo nel campo pratico-operativo, ma anche in quello legale e procedurale, in grado di relazionarsi con situazioni che richiedono determinati interventi. Solo nell’ultimo anno – conclude il Tenente Novella – grazie ad operazioni congiunte con LNDC, siamo riusciti a sequestrare ed in seguito a confiscare circa 50 cuccioli provenienti dallo sfruttamento di animali per accattonaggio. A questo proposito, rivolgo un appello ai cittadini salernitani, affinché – nella convinzione errata che la moneta lasciata nel piattino contribuisca al mantenimento del cagnolino – involontariamente non alimentino il traffico di cani per questa pratica illegale”.

Approfondisci l’argomento consultando l’articolo principale
Fonte:
Argomenti trattati: Le notizie della Lega del Cane
Altre informazioni inerenti SALERNO: , Sara, http://www.legadelcane.org/feed/, LEGA NAZIONALE PER LA DIFESA DEL CANE, LEGA NAZIONALE PER LA DIFESA DEL CANE

Share this post:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Related Posts

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi