MILANO

MILANO

fonte

Redecesio, adozioni per tutti Il rifugio all’avanguardia di Segrate, gestito da volontari

Ricciolo è arrivato al rifugio di Segrate dopo l’alluvione che nell’autunno del 2011 ha devastato Aulla e la Lunigiana. E’ un cane anziano, malato, non sarà facile trovargli una famiglia ma i ragazzi della Lega del Cane non perdono le speranze. Il nostro viaggio nei rifugi gestiti dai volontari fa tappa a Redecesio di Segrate, nel canile all’avanguardia che Laura Rossi, presidente dell’associazione, ha realizzato con tenacia. Laura, che s’è lasciata alle spalle una professione come danzatrice classica professionista, dedica da anni tutte le sue energie a cani e gatti trovatelli. Con lei nel rifugio dell’hinterland lavorano Andrea, Cristina, Elisa (022137864, www.legadelcane-mi.it) e una marea di giovanissimi volontari.

Questo è un piccolo rifugio, che ospita non più di un centinaio di animali per volta, in ampi box e grandi spazi per sgambate, ma dal quale ne transitano ogni anno almeno quattro volte tanti. Parlano i dati relativi alle adozioni: 400 solo nel 2012.

Prezioso il tempo che i volontari dedicano al rifugio “consentendo ad ogni quattro zampe di uscire per lunghe passeggiate due volte al giorno”, spiega Laura. Ci sono educatori che seguono i nuovi arrivati e i casi più critici. Fred e Wilma, due fratelli arrivati da Ceppaloni, i maremmani padre e figlio Bob e Morg, ritirati da una ditta fallita e abituati a fare la guardia, seguono a distanza i visitatori durante il loro giro, fino alla sala operatoria, un fiore all’occhiello del centro.

“Questo luogo è nato grazie ad una donazione del terreno che ci è stata fatta, all’indomani della chiusura del precedente rifugio aperto sin dal 1950”. Ospiti del rifugio anche due galline, e cuccioli appena arrivati. “Siamo qui da 15 anni e questa è una delle prime sezioni della Lega del cane nate in Italia. Oggi sono 150”, conclude Laura Rossi. Il rifugio oggi lavora in convenzione con 14 comuni da Segrate a Rodano. Ma “diamo anche una mano alle nostre sezioni del Sud Italia che spesso si trovano in difficoltà con canili affollati”. Ed ecco i riflettori si posano su Roghi e Zico, Tobo, Saddam, Ruth, Birba, Giovy e Chicca. Il lavoro non è solo nel rifugio, ma sul sito, dove si lanciano appelli alle adozioni e le raccolte fondi.

 Paola D’Amico

4 marzo 2013

http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/13_marzo_4/rubrica-animali-redecesio-adozioni-21210060034.shtml

 

Approfondisci l’argomento consultando l’articolo principale
Fonte:
Argomenti trattati: _ Le notizie della Lega del Cane
Altre informazioni inerenti MILANO: , Sara, http://www.legadelcane.org/feed/, LEGA NAZIONALE PER LA DIFESA DEL CANE, LEGA NAZIONALE PER LA DIFESA DEL CANE

Share this post:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Related Posts

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi