TUTTI I PERICOLI DELLA FILARIA

La filaria è una patologia molto pericolosa per il nostro cane e la prevenzione – in questo caso – è la chiave vincente. Oltre ad essere molto pericolosa, è anche molto difficile da individuare nei suoi stadi iniziali – e quando si interviene in ritardo – può essere difficile interrompere la sua evoluzione.

Imparare a riconoscere la Filaria può aiutarci a proteggere il nostro cane, anche perché soltanto conoscendone le manifestazioni più tipiche possiamo intervenire per tempo.

Come avviene il contagio

Il contagio avviene tramite la puntura di una zanzara che è stata precedentemente infettata. Questa trasmette, tramite la puntura stessa, le microfilarie al cane, che diventa da quel momento host per la proliferazione del parassita.

Nel giro di 5 mesi, le microfilarie possono svilupparsi all'interno del cane, raggiungendo anche il cuore e dando luogo all'esito più nefasto per il nostro amico a quattro zampe.

I sintomi più comuni della filaria

Un altro dei problemi connessi alla filaria è la quasi completa assenza di sintomi. Un fattore, questo, che rende l'identificazione dell’infestazione per tempo  molto più difficile. Sono davvero pochi i sintomi, i quali sono quasi tutti riconducibili ad un generale stato di apatia del nostro cane.  

Anche il più giocoso e attivo dei cani finisce infatti per diventare apatico, sonnolento e privo, anche all'apparenza, di qualunque manifestazione di gioia. Una situazione che spesso però si manifesta quando è troppo tardi.

In presenza di questi sintomi è necessario consultare il proprio veterinario per valutare come procedere. Sarà lui, con appositi interventi diagnostici, a valutare il quadro di salute generale del nostro amico a quattro zampe ed eventualmente decidere se e quando intervenire.

Quando la filaria è ancora ad uno stadio primitivo

Quando l'organismo del nostro cane non è stato ancora compromesso, è possibile intervenire con farmaci specifici, che possono essere somministrati e/o consigliati dal veterinario. Sono diverse le terapie possibili che possono eliminare le microfilarie dal sangue e ristabilire, nei tempi dovuti, una situazione di normalità per il nostro cane.

Una situazione questa, in caso di infestazione, ottimale. Perché vorrà dire che non si sarà raggiunto ancora lo stadio più grave, in cui l'unica possibilità è l'intervento chirurgico.

Il caso dell'intervento chirurgico

Nel caso in cui fossimo invece ad uno stadio grave dell'infestazione, sarà necessario tentare il tutto per tutto con un intervento chirurgico complesso e che purtroppo può avere anche esito infausto. Sarà ancora una volta il veterinario a valutare la gravità della situazione e ad intervenire secondo propria coscienza e conoscenza.

La filaria è purtroppo una delle peggiori infestazioni possibili per il nostro amico a quattro zampe. Intervenire per tempo, quando possibile, è necessario per scongiurare eventuali problemi, che possono portare anche al decesso del cane.

Share this post:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Recent Posts

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi