Rifiuti sanitari: scopri come vengono smaltiti

Nella vita di tutti i giorni, gli oggetti che usiamo e che non ci servono più, vengono gettati nei contenitori per la spazzatura che si trovano sul marciapiede sotto casa. Una volta gettati, questi rifiuti vengono raccolti e portati nelle discariche in attesa del loro smaltimento o riciclaggio. Esiste però una categoria di rifiuti speciali che non devono essere gettati nei comuni contenitori della spazzatura, per loro infatti è prevista una raccolta diversi: stiamo parlando dei rifiuti sanitari.

I rifiuti sanitari sono quei rifiuti che principalmente vengono prodotti dagli ospedali, dalle farmacie  ma anche normalmente dai singoli cittadini quando devono buttare i medicinali che hanno in casa e che sono scaduti. Sono estremamente pericolosi, difatti bisogna essere estremamente cauteli con i rifiuti sanitari, in quanto possono essere davvero nocivi non solo per l’ambiente, ma anche per la salute di ogni cittadino che abita nei dintorni della discarica e non solo.

I rifiuti sanitari quindi, vanno smaltiti con dei metodi particolari per far sì che venga ridotto il rischio sull’ l’impatto ambientale. Andiamo quindi a vedere come le agenzie che smaltiscono i rifiuti Roma, gestiscono lo smaltimento dei rifiuti sanitari.

 

La sterilizzazione

 

Appena questi rifiuti sanitari, giungono negli impianti specializzati, come prima cosa vengono sterilizzati. Il processo di sterilizzazione, consisterà nell’eliminazione di ogni carica microbica presente nei rifiuti sanitari. Prima di subire il trattamento di sterilizzazione, il rifiuto viene triturato e poi lasciato ad essiccare, in modo che vengano ridotti peso e volume del rifiuto, con lo scopo di rendere più efficace il trattamento.

 

Lo smaltimento

 

Dopo essere stati sterilizzati, questi rifiuti sanitari verranno trasportati in degli altri impianti autorizzati e specializzati, dove avverrà la termodistruzione. Principalmente esistono due tipi di impianti di questo genere:

  • Impianti di incenerimento dei rifiuti urbani
  • Impianti di incenerimento dei rifiuti speciali

In entrambe le categorie di impianti, sarà possibile effettuare la termodistruzione sui rifiuti sanitari, con lo scopo di smaltirli.

La termodistruzione funziona nel seguente modo: i rifiuti sanitari, grazie a dei macchinari, vengono introdotti dentro il forno, senza essere miscelati con altre categorie di rifiuti. Gli operatori, ovviamente, non potranno entrare a contatto con questi rifiuti durante il processo, quindi i macchinari penseranno al tutto.

Share this post:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Recent Posts

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi