Ise Unryu Go Ise Meiwa Kensha

Ise Unryu Go Ise Meiwa Kensha di Fabrizio Pace L’akita di colore rosso che segna un epoca nasce dal meiyosho Ise Kumo e da Tochi Komachi Go figlia di Tochi Maru Go. Sembra aver fatto un balzo in avanti nella selezione impressionate. Nonostante la bassa statura circa 62 cm al …

via akitainprogress:

Ise Unryu Go Ise Meiwa Kensha

Ise Unryu Go Ise Meiwa Kensha

di Fabrizio Pace

Iseunryu

L’akita di colore rosso che segna un epoca nasce dal meiyosho Ise Kumo e da Tochi Komachi Go figlia di Tochi Maru Go.

Sembra aver fatto un balzo in avanti nella selezione impressionate.

Nonostante la bassa statura circa 62 cm al garrese che non gli permetterà di diventare meiyosho, trasmetterà a tantissimi figli  grande tipicità, la testa, gli occhi e le orecchie sono scolpiti, i tratti sono molto marcati, ha un muso corto, uno stop evidente, il pelo e il colore di grande qualità.

Purtroppo dal ’93 al ’98 non si svolse l’honbuten e molti figli, seppur meritevoli, non ebbero la possibilità di diventare meiyosho ma i nipoti e i pronipoti  che hanno raggiunto successivamente  questo obiettivo sono innumerevoli.

I figli di Ise Unryu sbarcarono sia in Europa che in America diffondendo le caratteristiche e peculiarità di un akita unico ed irripetibile.

Dopo 25 anni possiamo dire che nella selezione del rosso Ise Unryu ha dato un impulso decisivo che ha migliorato la  tipicità dei  suoi discendenti.

Senza di lui l’akita non sarebbe come lo conosciamo oggi.

Cane di grande fierezza, con espressione profonda, il tutto racchiuso in una testa eccezionale.

Per questo articolo si ringrazia:

akitainprogress

e vi invitiamo a continuare la lettura su:

Ise Unryu Go Ise Meiwa Kensha

Ise Unryu Go Ise Meiwa Kensha

Share this post:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Related Posts

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi