AKITA INU HOZONKAI – AKIHO

L’AKita Inu HOzonkai (AKIHO) è la più grande organizzazione di una singola razza giapponese, in Giappone ci sono oltre 30.000 akita registrati e gli associati sono in numero superiore a 10.000 lo scorso anno, 1972. L’Akiho è stata fondata nel 1927 dal Sig. Shigeie Izumi, che in quel periodo era il sindaco di Odate. …

via akitainprogress:

AKITA INU HOZONKAI – AKIHO

L’AKita Inu HOzonkai (AKIHO) è la più grande organizzazione di una singola razza giapponese, in Giappone ci sono oltre 30.000 akita registrati e gli associati sono in numero superiore a 10.000 lo scorso anno, 1972.

L’Akiho è stata fondata nel 1927 dal Sig. Shigeie Izumi, che in quel periodo era il sindaco di Odate.
Tuttavia, a detta del Sig. Hirokichi (pseudonimo: Hiroshi) Saito, l’Akiho allora era solo una società senza membri fino al 1934, quando ha cominciato a funzionare come organizzazione. L’Akiho è stata ricosciuta il 28 maggio 1953.
Le prime filiali (in inglese branches) furono istituite in varie aree intorno al 1949/1960 per organizzare esposizioni e incontri. Inizialmente il nome delle esposizioni era Akiho’s Nationwide Show, dopo l’undicesima Mostra del 1947, il nome fu cambiato in Akiho Headquarters Show, e la prima con questo nome si è tenuta a Odate il 3 maggio dell’anno successivo, 1948.

Dal 1951, la mostra annuale si è svolta semestralmente in primavera e autunno.
Il 19° Honbuten ( o Headquarters Show) si è tenuto il 5 aprile 1953 a Nagoya e dove successivamente fu riorganizzato per tre volte.
La 22° mostra si è tenuta a Osaka.
Il raduno di Primavera (Spring Headquarters Show) si tiene regolarmente a Odate sin dal 28° Honbuten del 1955, mentre le mostre autunnali si alternavano tra Nagoya e Osaka.
La 37° Esposizione si è tenuta a Tokyo nel 1960.
Da quel momento, la Headquarters autunnale si è tenuta alternativamente nelle regioni di Kanto, Tokai, Kansai, Shikoku e Kyushu, dopo che le rispettive sedi regionali furono istituite.
Altre Sedi regionali sono state fondate nelle regioni Tohoku, Hokuriku e Chugoku.
Oggi, il numero delle filiali Akiho è superiore a cinquanta in tutto il territorio nazionale. Quasi tutte le filiali organizzano due expo ogni anno con incontri periodici.

La sede centrale Akiho si trova a Odate, il luogo di origine del cane Akita.
Fin dall’inizio esisteva una tendenza alla centralizzazione del potere presso la sede di Odate, in quanto luogo di origine della razza.
Tuttavia, pari passo con la creazione di più filiali, molti dei funzionari e fiduciari della sede centrale furono selezionati in altre zone del Giappone.
Le assemblee generali annuali e sono ancora tenute presso la sede centrale di Odate anche se coloro che vivono lontano da Odate subiscono qualche inconveniente.
Tuttavia le riunioni sono ben frequentate.

La maggior parte degli allevatori e dei venditori di Akita a livello nazionale sono membri Akiho e alcuni di essi sono nel consiglio di amministrazione presso la sede centrale.
Un ulteriore crescita dell’Akiho potrebbe portare un proporzionale aumento della popolarità dell’akita.
Le esposizioni canine Akiho possono occasionalmente presentare un’opportunità di promozione per alcuni mediatori di Akita.
Questo differisce dagli show Nippo e Akikyo.

L’Associazione Akiho ha circa una cinquantina di giudici qualificati, che sembrano essere sempre sotto gli occhi attenti di fan Akiho.
Questi giudici sono stati selezionati principalmente attraverso raccomandazioni fino a circa 5 o 6 anni fa. Oggi, i giudici sono selezionati attraverso esami.
Tuttavia sembra evidente la mancanza di uniformità nella valutazione dell’Akita che è attribuita da alcuni
al gran numero di giudici provenienti da diverse parti del paese.

Questo è deplorevole dal punto di vista della conservazione di un monumento naturale, del miglioramento della razza, ed dai diversi punti di vista detenuti da coloro che iscrivono i propri cani a queste mostre.
Le preferenze personali dei giudici possono differire, spesso con conseguente variazione della classifica dei cani presso altre esposizioni Akiho.
Così, in alcuni casi, maggiore è il numero di cani iscritti , meno rilassata potrebbe diventare l’atmosfera dopo le decisioni finali.
Questo può spesso portare ad accesi dibattiti. D’altra parte, questo potrebbe anche portare ad un aumento di interesse tra gli allevatori. Le variazioni nelle valutazioni dei giudici potrebbero anche essere viste come una visione più ampia sui cani che vengono esposti, e quindi le basi per ulteriori discussioni. 

Questa organizzazione ha realizzato molto e continua a farlo. Pertanto, sembra che le tre organizzazioni di Akita, l’Akiho abbia più sostegno e fiducia da parte degli amanti del cane Akita oggi.

Tratto da Northlandakitas e tradotto da Marisa ed Annachiara

Per questo articolo si ringrazia:

akitainprogress

e vi invitiamo a continuare la lettura su:

AKITA INU HOZONKAI – AKIHO

AKITA INU HOZONKAI – AKIHO

Share this post:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Related Posts

Comments are closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi