Come prendersi cura del cane

Se siete amanti degli animali e non avete problemi particolari, avrete sicuramente in mente (nel caso non ne aveste già uno) di adottare un piccolo cagnolino da amare, che vi possa tenere compagnia nella vostra dimora. In caso rientriate in questa categoria e non avete ancora mai avuto la possibilità (o il coraggio) di adottare un cucciolo, sicuramente avrete bisogno di qualche suggerimento e di qualche consiglio che vi aiuterà nella gestione e nella cura del cane e di tutti i bisogni del piccolo futuro coniquilino.

L’amore prima di ogni altra cosa

Partiamo dalle basi, la componente alla base di tutto il resto è sicuramente l’amore e la cura del cane; se tratterete il vostro nuovo amico con amore sarete già a metà dell’opera per imparare ad accudire il pelosetto in questione. Siate coscienti inoltre, che mantenere un cucciolo comporta talvolta dei sacrifici, delle spese, e, sicuramente, cambierà la vostra quotidianità.

La prima cosa da fare, innanzi tutto, è portarlo da un veterinario per effettuare dei controlli base e provvedere a fare le dovute vaccinazioni in caso non siano state precedentemente effettuate. È fondamentale portarlo dal veterinario prima che contragga qualche virus in quanto potrebbe risultare molto problematico per il cucciolo e dispendioso per il padrone. Prevenire è meglio che curare.

Ovviamente una volta arrivati nella nuova casa bisogna assicurarsi che il nuovo arrivato possa trovarsi completamente a suo agio nel nuovo ambiente in modo da ambientarsi, appunto, in modo rapido ed indolore. Occorre provvedere, prima che il cucciolo venga portato a casa, all’acquisto di una comoda cuccia che lo possa tenere al caldo e in comodità, avere delle ciotole per il cibo e per l’acqua opportunamente riempite, e, nel caso adottaste un cucciolo e non un adulto già ben educato, dei pannoloni per cani da stendere per terra, dove insegnare al cucciolo a fare pipi, finchè non sarà in grado di tenerla fino alla prossima passeggiata.

È strettamente consigliato di portare il vostro amico almeno tre volte al giorno a fare una passeggiata in modo che non risenta dell’ambiente ristretto e possa fare i suoi bisogni all’aperto. Inoltre ovviamente portate delle bustine con voi in modo da raccogliere i bisogni del cucciolo e riponeteli nell’apposito cassonetto della raccolta differenziata, come anche i sacchi di plastica dei croccantini e dei premini che darete al cucciolo, in modo da favorire il corretto smaltimento rifiuti Roma.

Share this post:

Related Posts

Leave a Comment