Passione animali: perchè non farne un lavoro?

Per fortuna, tra le notizie del giorno si scova sempre qualcosa di positivo. E’ il caso della manifestazione svoltasi recentemente a Sanremo che mostrava come i cani guida possono aiutare i padroni non vedenti a percorrere senza ostacoli la propria vita fuori dalle mura di casa. Numerosi gli apprezzamenti del pubblico sia per gli addestratori che per i tre splendidi esemplari di razza Labrador.
 
Ma non finisce qui. Olbia (Sardegna) si è dotata di un’unità cinofila tutta la femminile. Elisa (l’agente) ed Aquy sono diventate famose per aver scovato un paio di chili di droga in viaggio attraverso il porto sardo. Toste le due “ragazze” che non si sono fatte intimorire ed hanno portato a termine felicemente l’operazione!
Addestrare un cane può non essere cosa semplice anche senza doversi occupare di una professione rischiosa. Frequenti sono i casi di padroni letteralmente trascinati dal proprio animale.
 
Come far esplodere la passione animali? Ma come fare per educare il proprio animale, così che ci rimanga al fianco? Un’idea potrebbe essere quella di seguire dei corsi di formazione professionale per istruttore comportamentale.
In attesa di ricevere il brevetto, cosa è importante ricordare?
 
Per cominciare, non dobbiamo dimenticare che il guinzaglio è il cordone ombelicale che lega il padrone al cane ed attraverso il quale è possibile trasmettere ordini così come emozioni. Il guinzaglio non deve essere teso, ma “fare la pancia”: i piccoli strappi possono essere letti dal cane come segnali. Quindi se non vogliamo confonderlo, è necessario avere una gestione morbida e ferma della questione! E poi?
  • In primis, il cane deve “abituarsi” al laccio o alla pettorina.
  • Secondo, l’animale deve sentire e vedere i comandi e le lodi quando esegue adeguatamente un ordine. Prima di dare un comando, infatti, è necessario attirare l’attenzione affinché il cane sia “sintonizzato” sul padrone.
  • Terzo, il cane ha bisogno di muoversi. Non solo la passeggiata per strada, ma anche una bella corsa a briglia sciolta per dare soddisfazione ai suoi istinti di caccia e gioco.
  • Quarto, prima il cane viene addestrato, meglio è. Il primo anno può essere speso per farlo familiarizzare con le situazioni in cui sarà immerso, poi si può procedere a dare il giusto indirizzo al suo comportamento all’interno di ciò che già conosce.
In ogni caso, da non dimenticare, un cane bene educato, cammina al passo con il padrone. Chiaro, ci sono razze incontenibili e giocherellone così come razze che nascono per difendere il proprio territorio, cani che non dimenticano ciò che imparano e animali che testardamente si fanno i fatti loro.
 
Comunque sia, per chi è amante degli animali, non resta che cercare un buon corso di formazione. Ma dove trovarlo? Semplice, su Bakeca.it, il miglior sito di annunci in Italia. Nella sezione apposita, selezionando il tipo di corso ricercato e la città di interesse, sarà facile trovare quello che fa al caso proprio!

Share this post:

Recent Posts

Leave a Comment