Pronto intervento per soccorso animali in difficoltà

 

Vi siete mai chiesti cosa bisogna fare se trovate un cane abbandonato per strada? O se siete protagonisti di un incidente con animali selvatici? Chi chiamare? Esiste un pronto intervento per soccorso animale.o esistono servizi nazionali e locali? Nella capitale, dove le casistiche di imbattersi in situazioni di difficoltà sono più alte, esiste un pronto intervento Roma in grado di rispondere alle esigenze degli utenti? A tutte queste domande c’è una risposta; ecco quale!

Cosa fare in caso di incidenti con animali

Il nuovo Codice della Strada prevede l’obbligo di prestare soccorso agli animali incidentati (le sanzioni amministrative sono molto alte). In caso di incidente in cui sono coinvolti animali occorre contattare il Servizio Veterinario della ASL competente nel territorio per ricevere un pronto intervento. In mancanza di un numero specifico si può contattare il centralino della ASL territoriale.

Cosa fare se ci si imbatte in un animale domestico ferito

Occorre avvicinarsi con cautela e calma e chiamare il pronto intervento veterinario della clinica più vicina. In assenza del numero specifico, bisogna rivolgersi al Servizio Veterinario ASL del territorio che sono obbligati per legge a intervenire con reperibilità anche notturna e festiva. O, infine, contattare un qualsiasi numero di veterinario libero professionista che ha il dovere di assistenza (art. 16 del Codice Deontologico di categoria).

Cosa fare in caso di incidente con animale selvatico

Cinghiali, volpi, bovini e ovini incustoditi al pascolo, daini sono solo alcuni degli animali in cui ci si può incautamente imbattere percorrendo strade in prossimità di parchi naturali o anche nei centri urbani di Toscana, Umbria e Lazio dove sono stati attivati protocolli di tutela di determinate specie che ne hanno facilitato la riproduzione con un aumento dei rischi per gli automobilisti. Quando ci si imbatte in un animale selvatico occorre chiamare il Corpo Forestale dello Stato al numero unico nazionale 1515. Il recupero degli esemplari faunistici selvatici è di competenza del centro regionale del corpo forestale.

Cosa fare se si è testimoni di abbandono di un animale

L’abbandono degli animali è un reato punibile con l’arresto fino a un anno e una sanzione amministrativa fino a € 10.000. Nel caso in cui si è testimoni di abbandono di un animale (qualsiasi tipo) occorre chiamare le forze dell’ordine (carabinieri, polizia, vigili, forestali), fornire i dati utili per rintracciare i colpevoli (numero targa, identikit …) e se l’animale è stato abbandonato per strada, contattare anche la Polizia stradale.

Cosa fare in caso di animale domestico vagante e non ferito

In caso di animale domestico non ferito, occorre saper avvicinarsi con cautela all’animale per rassicurarlo e verificare se possiede elementi per il riconoscimento (collari, medagliette, tatuaggi). In assenza di elementi che lo riconducano al legittimo proprietario è obbligatorio denunciare il ritrovamento presso un organo di polizia oppure al Servizio Veterinario ASL. L’animale vagante sarà consegnato unitamente alla denuncia alla struttura di accoglienza competente fino al rintracciamento del proprietario. Nel caso di consegna dell’animale ad una struttura pubblica senza accompagnamento del verbale di denuncia, si diventa automaticamente i nuovi proprietari dell’animale per cui le spese sanitarie e il mantenimento sono a carico del soggetto ritrovante.

 

Share this post:

Related Posts

Leave a Comment